goHome
Schwarzer Freitag

CERCA:
  
  
  
 SUCCESSO DELLE GIORNATE DELLA LIMOUSINE DI BORGO SAN LORENZO
 





 

L' Italia, Paese classico dell'Agricoltura

 




Il senso del territorio






Quand l'erba era importante, quella vera




Recuperare lo spirito di ieri


Che effetto, via ha fatto la lettura delle testimonianze che abbiamo appena riportato? Vi hanno suscitato sgomento, per le dure condizioni di vita, che hanno dovuto affrontare gli uomini e le donne che hanno popolato le campagne del nostro Paese nel Passato?

O magari hanno suscitato un moto di ammirazione, con il loro documentare qualcosa della  tenacia, della determinazione , della fantasia , dello straordinario spirito di attaccamento alla Vita, che hanno saputo coltivare assieme alla terra quegli Uomini e quelle Donne?

Per quanto ci riguarda, lo confessiamo. Saremmo contenti se avessero suscitato in voi,  entrambi gli stati d'animo che abbiamo ipotizzato...Perchè vorrebbe dire che in fondo, le testimonianze che abbiamo voluto pubblicare con questa newsletter ultramoderna e che hanno viaggiato fino a voi niente meno che via web, hanno raggiunto l'effetto voluto...

Quello di costituire, come dichiara il nome stesso di questa nuova iniziativa di comunicazione che è stata pensata di Coldiretti , come un Ponte con il Passato che hanno documentato, quello che ha precedeuto la "sbornia" dell'industrializzazione e del cosiddetto "miracolo economico" e che  ha costituito come una palestra, nella quale hanno avuto occasione di forgiare, loro malgrado!, il proprio spirito gli Uomini e le Donne che l'hanno popolato....

Visto e considerato che, quanto ad attualità, è proprio dal Passato che ha preceduto la grande disillusione che stiamo vivendo, che è possibile, che è auspicabile attingere a qualche forma credibile di esperienza che ci potrebbe tornare utile, di esempio, di riferimento, nell'affrontare le difficoltà del Presente....

Torniamo alla nostre radici

Nei prossimi numeri della newsletter, altre testimonianze verranno pubblicate, del genere di quelle che avete appena letto. Davvero ci auguriano che con il  documentare una gamma vastissima di esempi dello straordinario spirito di attaccamento alla Vita che hanno saputo coltivare assieme alla terra gli uomini che ci hanno preceduto , riescano , un passo dopo l'altro, con il rafforzare il ponte appena costruito a recuperare, perchè, no il senso del tempo perduto, delle radici,inaspettatamente ritrovate.

Che possano per questo fare sentire il lettore meno solo, nell'affrontare il difficile presente...


dimostrare gli Uomini, le Donne, i Bambini e persino..le piante e gli animali che hanno polato le campagne del nostro Paese.

Se queste vi sono piaciute, è buon significa, significa che con le prossime proseguiremo il cammino che abbiamo appena cominciato, che la strada imboccata he abbiamo imboccato è quella giusta :

Dio solo sa quanto bisogno ci sia di recuperare proprio quelle doti di tenacia, di determinazione, fantasia, capacuità di apersi adattare ai limiti imposti dal territorio, che essi , diciamolo pure, sono stati costretti a coltivare : oggi, quale unico , vero , antidotoco alla sfiducia, allo scoramento che ci ha preso..

dimensione che ha saputo costituire come una palestra, nella quale hanno  forgiato il loro spirito gli Uomini e le Donne che ci hanno preceduto nascondare delle dure condizioni di vita che hann dovuto affrontare i nostri antenati nel lavorare la terra , ne sappia mettere in luce la straordinaria valenza che hanno rivestito di "palestra" nella quale i nostri antenati si sono allenati per forgiare i proprio spirito, il proprio amore per la vita, per affrontarle..

Se è così...Vuol dire che siamo sulla strada giusta per incontrarci...Perchè è proprio una rivisitazione del Passato Rurale del nostro Paese, che non abbia nulla da nascondere di quello che è accaduto, nel bene e nel male, quella che noi intendiamo percorrere..con questo notiziario, che viene diffuso via mail.

Perchè tutto intendiamo compiere, sia ben chiaro, nel parlare del Passato del nostro Paese , tranne che una rivisitazione nostalgica fine a sè stessa...magari all'insegna, come ci si potrebbe attendere, del quanto si stava meglio quando si stava peggio.

Ben altra è la finalità del ponte con il Passato che intendiamo gettare con questa iniziativa di comunicazione...Resi consapevoli dell'urgenze che questo Paese ha di essere ricostruito intendiamo partirem, per così dire, dalle sue macerie, da quelle che siano in grado di attestare, con tutte le sue luci e le sue ombre, qualcosa di quella dimensione del suo Passato che è stata, all'epoca magari del tutto legittimamente, travolta nell'euforia dello svolippo economico, per ripartire, appunto nella ricostruzione, recuperando di quel Passato la cosa più preziosa : lo spirito che animva gli uomini e le donne e che li spigeva ad affrontare senza arrendersi condizionidi vita molto più dure delle nostre.

Perchè è di quello spirito che c'è bisogno...E nell'annunciare al lettore che il prossimo numero sarà dedicato al tema dell'acqua, davvero ci auguriamo di essere risucti con le testimonianz riportate in questo primo numero  a restiturne una prima, significativa, impronta.

EV
essere possibile farlo, qualcosa dello spirito

suggellando un successo di partecipazione, che era atteso, ma che è andato oltre ogni previsione. Oltre 110 sono stati i capi presenti all'undicesima Mostra Nazionale della Limousine, provenienti dalle provincie di Ragusa, Matera, Potenza, Roma, Viterbo, Olbia Tempio, Sassari, Firenze, Forlì.
Tutti sono stati ospitati in un capiente capannone, che non ha mancato di esporre al pubblico anche una bella vetrina della razza Charolaise. Tanti gli allevatori e i tecnici che hanno visitato la Mostra. Particolarmente gradita è stata la "prima" degli allevatori della Basilicata, cappeggiati dal neoassessore all'agricoltura del Comune di Viggiano Ettore Corona.

Graditi i saluti di apertura delle giornate della Limousine formulati dal neo sindaco di Borgo San Lorenzo Paolo Omoboni. Le giornate di Sabato 7 Giugno e Domeinca 8 Giugno sono state onorate dalla presenza del Presidente di Aia Pietro Salcuni. Regista dell'evento il Presidente di Anacli e di Ara Toscana Roberto Nocentini.

 
 I RISULTATI DEL CONCORSO
 
 
Questi i risultati del concorso della Undicesima Mostra nazionale Limousine
, che si è svolto Sabato 7 Giugno e che ha avuto quali giudici Sandro Multineddu e Silvio Pistis.

Campione Assoluto della Manifestazione:
Full IT048990030161
, Campione Senior maschi, primo classificato  nella categoria tori di età superiore a 36 mesi, dell'azienda Lippi e Nocentini di Dicomano (FI).
Campione Junior Maschi Henry IT048990044751, primo classificato della categoria tori da 18 a 24 mesi e Campionessa Junior Femmine Halissa IT048990044745, prima classificata della categoria manze da 18 a 24 mesi, entrambi della azienda Lippi e Nocentini.
Campionessa Senior Femmine Editrice FR2350663286 prima classificata della categoria vacca con vitello, dell'azienda Lauteri Claudio di Roma. I primi classificati delle restanti categorie sono stati i seguenti: torelli da 11 a 13 mesi Iseo IT088990271151 dell'azienda Blandino Silvana di Modica (RG); torelli da 13 a 18 mesi Igor IT056990132010 dell'azienda Lauteri Claudio di Roma; tori da 24 a 36 mesi Highlander IT088990236932 dell'azienda Blandino Silvana di Modica (RG); manzette da 8 a 14 mesi Ibiza IT040990071130 dell'azienda Magni S.S. di Galeata (FC); manzette da 14 a 18 mesi Holinda IT088990271138 dell'azienda Blandino Silvana di Modica (RG); manze da 24 a 34 mesi Gemma IT048990039988 dell'azienda Lippi e Nocentini di Dicomano (FI); Vacche Elvira IT048990026408 sempre dell'azienda Lippi e Nocentini.

 
 GRANDE PARTECIPAZIONE AL CONVEGNO 
 








Grande soddisfazione anche per lo svolgimento del Convegno dal titolo Le prospettive della Limousine nell'ambito della nuova Politica Agricola Comunitaria, che si è tenuto Venerdì 6 Giugno alla mattina a Villa Pecori Giraldi e che ha visto la presenza dell'Assessore all'Agricoltura della Regione Toscana Gianni Salvadori, nonchè di rappresentanti di 3 regioni particolarmente importanti per la Limousine: la Sicilia, il Lazio e la Toscana, nelle persone, rispettivamente, di Rosaria Barresi, Giulio Costantino e Livia Lazzarotto. Al convegno, aperto dal Presidente di Anacli, nonchè Presidente di ARAT e Vice Presidente di AIA, con delega per la carne Roberto Nocentini, ha preso parte anche il Direttore tecnico di AIA Riccardo Negrini.
Nell'ambito dell'intervento del direttore di Anacli Emanuele Villa è stata presentata una efficace e pratica dimostrazione del sistema che è stato messo a punto per rilevare, tramite foto digitali, le misure di un bovino che possono tornare utili ad  effettuarne la valutazione morfologica.
Nel corso del convegno è stato toccato anche il tema sempre importante della Sanità, con l'intervento del Alessandro Millo, della regione Toscana.

Sempre Venerdì mattina, nell'ambito del programma delle giornate, nel ring di Borgo San Lorenzo si è svolta la prima gara di valutazione morfologica riservata a studenti di Istituti Tecnici Agrari, che ha visto la partecipazione di 8 squadre afferenti a Istituti Tecnici Agrari della Toscana e quale mattatore l'esperto Anacli Alessandro Bartoloni, riferimento per il Centro Genetico.
Il pomeriggio del  Venerdì 6 giugno è stato dedicato, come da tradizione, alla formazione degli esperti, con lo svolgimento di un corso dedicato al tema della comunicazione, cui ha dato il suo contributo il responsabile degli esperti di ANABIC Matteo Ridolfi.
Da non dimenticare anche lo svolgimento dell'asta che si è tenuta nel pomeriggio di Sabato 7 Giugno, nel corso della quale sono state vendute le 3 manze e il torello presentati.

Non è mancato il momento conviviale, con la serata di Venerdì offerta da Adriano Borgioli nella sua splendida tenuta e il pranzo dell'allevatore di Domenica 8 Giugno, che si è svolto nel ring della Fiera, che si è trasformato per l'occasione in una bella tavolata!

 
  GRAZIE A TUTTA LA SQUADRA 
 



U
n sincero ringraziamento a tutti coloro che hanno contribuito al successo della manifestazione, ciascuno per la parte di propria competenza: al comune di Borgo San Lorenzo (al Sindaco Paolo Omobonie all'Assessore all'Agricoltura Stefano Squilloni), alla Regione Toscana nella persona dell'Assessore all'Agricoltura Gianni Salvadori, all'Associazione Regionale Allevatori della Toscana e al suo staff, cappeggiato dal Direttore Claudio Massaro, ai consiglieri di Anacli Marco Asara (Sardegna), Giacomo Giannini (Basilicata), Alessandro Pasqualetti (Lazio), Pietro Riolo (Sicilia), che si sono adoperati per assicurare la partecipazione dei capi della propria regione al concorso; ai due presidenti delle sezioni di razza di Ragusa e Sassari, rispettivamente Gian Luca Tumino e Michele Filigheddu; nonchè agli allevatori che hanno reso possibile la Mostra partecipandovi e a quelli che l'hanno anche solo semplicemente  visitata; agli esperti di razza e all'AIA  nella persona di Silvana Gioia, che ha curato la parte del concorso riservato agli Istituti Tecnici Agrari, ad Alessandro Bartoloni e a Matteo Ridolfi. Un particolare ringraziamento anche all'Associazione Regionale Allevatori della Basilicata nella persona del direttore Augusto Calbi e all'Associazione Regionale Allevatori dell'Emilia Romagna nella persona del Direttore Claudio Bovo, per avere contribuito a "rafforzare" la presenza degli animali del proprio territorio alla Mostra, con uno sapiente scelta di prodotti tipici. Un grazie, a nome del Presidente Roberto Nocentini, a tutti coloro che, pur non avendo avuto, per ovvie questioni di spazio, il "privilegio" di essere citati in questo articolo hanno reso possibile  le Giornate della Limousine con il proprio slancio, la propria passione, la propria generosità, costituendo il cuore e i...muscoli della Squadra Anacli!

La rinnovata cornice espositiva con la quale Borgo si è presentata quest'anno ai visitatori, che ha segnato una svolta significativa, lascia ben sperare per le manifestazioni del futuro!

Emanuele Villa
Direttore Anacli

 
 GRANDE SODDISFAZIONE PER L'ASTA DEL 15 APRILE 
 


 
Tanti allevatori, non meno di un centinaio, hanno risposto all'appello di Anacli a non perdere l'occasione dell'asta dei tori del XXVmo ciclo di prove di performance per aggiudicarsi il meglio della genetica Lim made in Italy. La risposta c'è stata anche nei termini dell'apprezzamento dei tori proposti. Top price Homero IT04899004888 dell'azienda Marchi C&C di Scarperia (FI) che ha spuntato una quotazione di 5.300 euro, acquistato da Ortensi G. Soc. Agr. SNC di Vittoria Maria Bernabei & C e il toro Hello di Alessandrini Luciano e Celso IT040990063627 che ha sputato una quotazione di 5.200 euro, acquistato da Soc. Agricola AGRICOMES Marradi (FI).
Bene anche i tori: Imito IT098990398667 dell'azienda Negri Antonio (LO) con 4.900 euro; Honorius IT048990049611 dell'azienda Lippi e Nocentini (FI) con 4.500 euro; Hirrigo IT040990062990 della Soc. agr. e Agritur, de L'Incisa (FC) con 4.100 euro; Humphry IT048990049608 sempre dell'azienda Lippi e Nocentini con 4.000 euro. Hello e Honorios sono figli, rispettivamente, di Eletto e Diocleziano, due tori testati nel CG di Piacenza. La genetica Lim Made in Italy si sta facendo strada.



 
  
  
HOME    •    L'ASSOCIAZIONE    •    CHAROLAISE E LIMOUSINE    •    LIBRO GENEALOGICO    •    VALUTAZIONI GENETICHE    •    GESTIONE BASE DATI   •   NEWS
Sede Legale: ANACLI - Via Tomassetti 9 - 00161 Roma - tel 06 85451232 - fax 06 85451286 - P.I. 01674721004 - C.F. 07051420581 -
Informativa Privacy