Regione Sardegna: al via le domande per gli aiuti all'acquisto dei riproduttori

Dal 22 novembre domande per aiuti acquisto riproduttori bovini maschi e fattrici femmine di qualità pregiata

L'assessorato dell'Agricoltura della Regione Sardegna ha approvato il bando e l'avviso pubblico per l'ammissione agli aiuti per l'acquisto di riproduttori bovini maschi e fattrici femmine di qualità pregiata, registrati nei libri genealogici o nei registri di razza, per migliorare la produzione e incrementare la qualità delle carni bovine, annualità 2021.
Potranno beneficiare dell'aiuto gli allevatori (singoli o associati) iscritti nel registro delle imprese della Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura, all'Anagrafe nazionale delle imprese agricole e alla Banca Dati Nazionale dei Bovini.
Gli aiuti saranno erogati sotto forma di contributi in "de minimis" (Decreto assessoriale 3128 DECA 30 del 28 agosto 2020).
Sono ammesse a finanziamento le spese relative all'acquisto di riproduttori maschi e femmine delle diverse categorie, appartenenti ad una delle seguenti razze: Charolaise, Limousine, Piemontese, Chianina, Marchigiana, Maremmana, Podolica, Romagnola, Pezzata rossa (linea carne), Sarda, SardoModicana, Sardo-Bruna.
L'erogazione degli aiuti verrà attuata da Laore Sardegna secondo la registrazione cronologico protocollare delle domande, previa verifica dei requisiti di ammissibilità e fino a concorrenza della capienza del proprio capitolo di spesa delle somme che saranno impegnate e trasferite per l'attuazione dell'intervento.
Le domande dovranno essere presentate presso Agenzia Laore Sardegna, Servizio Sviluppo delle filiere animali, mediante il modello predisposto dalla stessa Agenzia, dal 22 novembre 2021 e entro e non oltre il 31 dicembre 2021, esclusivamente a mezzo PEC allindirizzo protocollo.agenzia.laore@legalmail.it
Saranno ritenuti ammissibili all'aiuto gli acquisti effettuati dal 2 marzo 2021 fino al 31 dicembre 2021.

Consulta il bando