Conosci la Garfagnina?

Razza Garfagnina

Dati storici

Razza di taglia media a duplice attitudine produttiva con prevalenza per il latte è originaria dell'area della Garfagnana (provincia di Lucca) anche se, storicamente, era diffusa nelle province di Reggio Emilia e Modena con denominazioni diverse (Nostrana, Grigia dell'Appennino Reggiano, Modenese di Monte).

Diretta discendente della Podolica primitiva, nei primi anni del '900 è stata sostituita gradualmente con tori e torelli di altre razze (Bruna Alpina, Frisona e Reggiana) ritenuti più adatti a migliorare le produzioni lattifere.

Allevata principalmente allo stato semibrado, è dotata di una buona attitudine al pascolo che le consente nel periodo estivo di essere condotta in alpeggio dove rimane fino agli inizi di ottobre.

La produzione di carne è apprezzabile soprattutto nei vitelli macellati precocemente, per il colore chiaro e l'eccellente sapore.

Standard di razza

1. AREA DI ORIGINE

Regione Toscana

2. ATTITUDINE

Duplice (Latte e Carne)

3. CARATTERI TIPICI

Taglia: media.

Mantello e pigmentazione: pelle di colore ardesia, sottile e facilmente sollevabile; mantello brinato;

Testa: leggera di media lunghezza; profilo rettilineo; occhi scuri; orecchie brinate con bordo ardesia; narici chiare; musello ardesia; mascelle robuste; corna rivolte verso l'alto a forma di libra, chiare all'attaccatura e scure verso la punta.

Anteriore: collo robusto; garrese armonico; spalle forti e ben attaccate; petto robusto e profondo; arti robusti; piedi con unghie robuste di colore ardesia.

Linea dorsale: incurvata verso il basso; lombi depressi.

Groppa: ampia stretta e spiovente; coda robusta con fiocco nero attacco alto.

Arti posteriori: leggermente falciati; cosce scarne; garretti esili; piedi normali; pastoie lunghe.

Caratteri sessuali: mammella leggermente pelosa; quarti avvicinati; capezzoli regolari; vene accentuate.

Difetti morfologici: occhi chiari; musello nero; corna rivolte verso il basso; assenza di un piccolo ciuffo di peli rossastri sul sincipite; taglia, mantello e pigmentazione marcatamente diverse da quelle tipiche.

4. DIFETTI CHE COMPORTANO L'INIBIZIONE ALLA RIPRODUZIONE

Musello nero;
Mantello e pigmentazione marcatamente diverse da quelle tipiche.